Acquisto casa – La lista delle verifiche da effettuare e dei documenti da controllare – Titolo di proprietà e/o provenienza

1. Titolo di proprietà e/o provenienza
La prima e più importante verifica da fare prima di sottoscrivere il
contratto preliminare che, come meglio vedremo in seguito, obbliga
all’acquisto dell’immobile, è quella di accertare che il promittente
venditore sia il vero proprietario.
A tal fine bisogna controllare anzitutto se il soggetto che offre la vendita
ha un valido atto di acquisto; se lui stesso ha comprato dal vero
proprietario e così via fino a ricostruire la storia dell’immobile negli ultimi
venti anni.
Poiché vi è un obbligo giuridico di trascrivere ogni compravendita, per
verificare la titolarità dell’immobile basterà rivolgersi ai Servizi di
pubblicità immobiliare degli uffici provinciali del Territorio ( ex
Conservatoria dei Registri Immobiliari), e con il nome, data di nascita e
codice fiscale del soggetto che interessa, richiedere una visura.
Con questa verifica si controlla oltre l’esatta proprietà dell’immobile
anche il regime familiare del proprietario nonché l’eventuale presenza di
ipoteche o servitù, ossia diritti che possono comprimere il godimento o
l’utilizzo della casa ( ad esempio il diritto di passaggio nel giardino ) o
eventuali trascrizioni pregiudizievoli ( che possono cioè pregiudicare i
diritti dell’acquirente).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...