Compravendita in proprio – come fare

Il soggetto che si appresta ad acquistare un immobile ha a disposizione
essenzialmente due alternative:
a) può acquistare l’immobile direttamente da un soggetto privato;
b) può rivolgersi ad un’agenzia immobiliare.
Chi decide di operare in modo autonomo deve comunque essere ben
consapevole delle molteplici problematiche connesse ad una tale attività.
Per definire l’acquisto o la vendita di un immobile si debbono valutare mille
ed una condizione, che partono da ciò che maggiormente confà alle
personali esigenze, per intrecciarsi con tante problematiche connesse a
regolarità, requisiti, obblighi, vincoli.
Agire personalmente richiede tempo, programmazione e metodo.
Chi è interessato all’acquisto può iniziare la ricerca personale dell’immobile
con una ricognizione della zona che interessa e annotare i numeri telefonici
indicati nei cartelli affissi sui portoni che pubblicizzano gli immobili in
vendita; ottimo è anche il passaparola con gli amici, parenti, nelle portinerie
degli stabili o con gli amministratori e negozianti della zona che più di altri
conoscono il quartiere.
E’ altresì possibile consultare gli annunci sui principali quotidiani locali o
riviste specializzate nonché le inserzioni su internet ma in questo caso, per
sottrarsi a perdite di tempo o sorprese, è sempre necessario verificare che il
soggetto che ha pubblicizzato l’offerta di vendita sia effettivamente un
privato e non un agente immobiliare poiché in tale circostanza l’impegno
all’acquisto fa nascere comunque il diritto alla provvigione.
Un iter analogo deve essere seguito da colui che è interessato a vendere il
proprio immobile per il quale gli strumenti disponibili oggi vanno
dall’esposizione del classico cartello VENDESI sul portone dell’immobile in
vendita, alla pubblicazione sui giornali specializzati e/o sui siti e portali
immobiliari in Internet di un annuncio nel quale siano indicate con chiarezza
le caratteristiche dell’immobile, sia strutturali che planimetriche, nonché il
prezzo.
Da quanto sopra esposto appare evidente come la compravendita in proprio
può risultare fruttuosa quando è possibile dedicare molto tempo a studiare
tutti i passaggi e quando non si ha fretta o non si hanno tempi prestabiliti
da rispettare.
In ogni caso è auspicabile che chiunque decida di acquistare o vendere casa
in prima persona abbia un minimo bagaglio di conoscenze sulle leggi e
regolamenti, nazionali e locali, che riguardano gli immobili tale da
consentirgli di concludere una compravendita al riparo da possibili rischi.
Detti rischi sono di varia entità ed importanza: vanno dal massimo della
perdita dell’immobile e di tutto quanto pagato per lo stesso, al minimo di
aver valutato male certi costi (ad esempio del mutuo, o del trasferimento di
proprietà) oppure di trovarsi proprietari della casa, ma con problemi legali
di lunga e onerosa soluzione.
Il consiglio è, quindi di esaminare tutti gli aspetti relativi alla
compravendita, come di seguito saranno descritti e, comunque, di farsi
assistere in caso di dubbi da esperti del settore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...